Un po’ di tutto per tutti    

      Apparizioni mariane 59

EUPEN (BELGIO). Margrit Weinberg (1929-1984), il 13 maggio, ebbe un'apparizione della Madonna, dopo che l'evento era stato annunciato dall'Angelo Gabriele così: «Vi porto la Regina del Cielo e della Terra!». Poi la Madonna apparve alla veggente in una luce maestosa, molto giovane, vestita di bianco con un velo bianco sulle spalle. I presenti recitarono la preghiera Salve Regina e alle parole «Mostraci Gesù», Maria sorrise e approvò col capo, poi disse: «Seguitemi sulla via che vi ho mostrato!». Quando Maria ebbe finito di rispondere, per mezzo della veggente, ad alcune domande dei presenti, apparvero alcuni Angeli che cantarono con gli astanti alcuni inni mariani di lode. Poi la Madonna, dopo aver benedetto gli astanti, levitò in alto verso il cielo, avvolta in una nuvola di luce luminosissima. Un'apparizione identica si ebbe anche i126 novembre e i127 dicembre nella chiesa di San Lamberto a Verviers. 

GRANADA (SPAGNA). Nella basilica di San Juan de Dios, il 13 maggio, fu vista una statua antica del Settecento, La Madre di Dio piangente, lacrimare sangue. Migliaia di persone assistettero impressionate all'evento miracoloso. In modo chiaro si potevano distinguere sul viso della statua le tracce rosse delle lacrime di sangue. La statua è stata custodita in una nicchia di vetro, le guance segnate dalle lacrime di sangue sono ancora chiaramente visibili. Nella basilica sono attestate anche parecchie guarigioni miracolose. 

MAASMECHELEN (BELGIO). La signora Linden ebbe in consegna, per una novena, la statua della Rosa mistica da padre Oscar del convento Hamont. Era il 14 settembre 1982. Il giorno seguente, il 15 settembre, alla festa dei sette dolori di Maria, la statua iniziò a lacrimare. Alcune vicine, che avevano appena finito di recitare il Rosario con la coppia Linden, furono le prime ad accorgersene e a diramare la notizia. La Madonna continuò a lacrimare ininterrottamente finché non fu riportata in convento il 23 settembre. Da settembre aveva iniziato a lacrimare anche una piccola statua di Fatima che si trovava in quella stessa casa. In quel periodo giunse un prete polacco che aveva sentito la storia e pregò la signora di poter vedere la statua di Fatima. Chiese anche di vedere la statua della Rosa mistica e notarono che le 2 statue avevano iniziato entrambe una lacrimazione senza fine. Quest'ultima statua emanava un profumo assai piacevole. Entrambe le statue mariane furono sottoposte a molti esami di vario tipo e infine si poté stabilire che si trattava di lacrime di natura sconosciuta e che non vi era nessun  trucco o manipolazione. L'esame ecclesiastico è ancora in corso e, finora, non è stato ancora espresso alcun giudizio. Nel 1986 anche un crocifisso (un'imitazione del crocifisso di Limpias, in Spagna), sempre nell'appartamento della famiglia Linden, iniziò a sanguinare. 

BETLEMME, PALESTINA (ISRAELE). La Santa vergine Maria si mostrò a migliaia di arabi cristiani alla fonte di Bet Schur. Aveva una lunga veste bianca come la neve. Le apparizioni in questo luogo si ripeterono per un periodo piuttosto lungo. Questa fonte venne poi recintata con un filo spinato per difenderla dall'assalto dei curiosi e dei numerosi devoti. La veridicità delle apparizioni di Bet Schur fu attestata dal sindaco Seniora il quale aveva osservato notte e giorno il susseguirsi del fenomeno soprannaturale. 

DOSSELDORF (GERMANIA). Maria apparve vicino alla chiesa dell'Ascensione il 25 giugno. Maria SS., avvolta da una luce radiosa, si mostrò ad un veggente. Gli disse che aveva intenzione di riportare alla Chiesa tutti coloro che se ne erano separati e, per incarico di suo Figlio, aveva aperto il suo largo manto protettore per dar rifugio a tutti i peccatori.

MARPINGEN (GERMANIA). Un semplice contadino si recava spesso a pregare nella cappella della Grazia che era stata eretta in seguito agli avvenimenti miracolosi del 1876 (cfr. 1876). Era il tramonto del 16 luglio 1983 quando il contadino si recò come al solito nella cappella a pregare. Mentre recitava il Padre Nostro, vide improvvisamente la figura della Santa Vergine, in una luce celestiale e armoniosa, che gli dettò il seguente messaggio: «Cento anni sono trascorsi dalla mie rivelazioni. Voi non avete compreso né l'immagine della grazia e neppure il mio messaggio. Il mio messaggio è stato travisato ed è caduto nel ridicolo. Vi dissi allora come dovevate vivere la vita cristiana devota e dove porta il peccato. Vi ho mostrato l'Inferno per i pecca tori che vanno perduti eternamente. Io vi ho fatto vedere il più grande di tutti i miracoli: il prodigio solare e i segni nel sole. Molti sono stati testimoni. I vostri peccati hanno suscitato l'ira di Dio e provocato la prima e la seconda guerra mondiale. Anche queste spaventose sciagure sono state dimenticate. I peccati dei tempi odierni superano perfino quelli di tutti i tempi passati per la loro gravità. Molti mettono in ridicolo i miei messaggi e tutti i devoti che pregano e hanno fede nell'acqua della grazia. Non vi meravigliate se avverranno altre catastrofi. Vi è stato concesso molto tempo per redimervi e migliorare. Se poi chiamerete, nel momento della disgrazia: "Signore! Signore!", non avrà più alcun senso. II principe di questo mondo, il nemico di Dio, vi ha reso ciechi di fronte alle rivelazioni e ai comandamenti di Dio. Egli vi ha soffocati nel guadagno delle cose terrene e nella passione dei sensi, strappandovi da ogni forma di vita spirituale e interiore. La vostra vita non è più una vita cristiana, bensì la vita del nuovo paganesimo! Dove trionfa solo la schiavitù del vizio, l'odio, la scontentezza, il litigio, la gelosia, l'avidità, il "libero amore" dei sensi e la cupidigia della carne. La vita armoniosa di una famiglia cristiana è andata distrutta già da tempo. Disgrazie e guerre di carattere smisurato vi sorprenderanno. Voi scendete sempre più nell'abisso dei vostri disgustosi peccati... Dinanzi al portone di Gerusalemme mi trovo piangente come Cristo ha pianto su Gerusalemme. La bandiera cristiana viene mostrata dagli uomini solo all'esterno, ma la vita quotidiana viene vissuta realmente senza fede e preghiera. Quante volte vi ho ammonito in tante rivelazioni e messaggi. In nessun tempo come in questo mi sono manifestata all'umanità per manifestare l'onnipotenza di Dio. Ma il principe di questo mondo, il nemico di Dio vi ha resi ciechi ai comandamenti e alle rivelazioni dell'Onnipotente. Il Santo Padre desidera annunciare l'ultimo dogma mariano della Corredentrice, Mediatrice e Avvocata, quattordici giorni dopo la festa del Carmelo!». La missione divina della Madonna continua seguendo la storia del mondo. Ella ha tenuto fede alle parole di commiato pronunciate il 3 settembre 1876 a Marpingen: «Io ritorno sempre nei tempi difficili». 

SAN NICOLAS (ARGENTINA). La Santa Vergine Maria apparve a Gladys Quiroga de Motta come «Regina del Rosario» e le dettò alcuni messaggi che la veggente scrisse con gli occhi chiusi. Maria esortò a non trascurare i sacramenti (confessione ed eucaristia in particolare) e alla recita quotidiana del santo Rosario. Si verificarono in quei giorni molte guarigioni miracolose. La Madre del Redentore chiese che sul luogo dove era apparsa fosse costruita una chiesa. Questo desiderio di Maria non è stato ancora esaudito, ma una statua della Madonna del Rosario fu ricollocata in un posto d'onore nella cattedrale di San Nicolas in seguito a questi eventi. Era stata consacrata a suo tempo da papa Leone XIII e poi era stata rimossa. Moltissimi pellegrini affluirono sul luogo dell'apparizione.

VILLA ALEMANA (CILE). La Madonna si mostrò alcune volte sul colle Penablanca al diciassettenne Miguel-Angel Poblet. La prima apparizione avvenne il 12 giugno e Maria affidò al veggente alcuni messaggi. Parlò con grande amore delle persone in Russia, esortò alla preghiera e alla conversione e raccomandò ai preti e ai fedeli una più intensa venerazione del sacramento dell'altare, oltre alla recita delle preghiere del Rosario e la contemplazione delle dolorose sofferenze di nostro Signore Gesù Cristo. La Madonna annunciò anche una catastrofe mondiale. Ad attendere l'apparizione del 29 settembre (festa dell'Arcangelo Michele) accorsero sul colle cileno migliaia di persone. 

ZIEMETSHAUSEN, AUGUSTA (GERMANIA). E. G. ha 53 anni ed è malato di cancro. I medici lo dimettono dichiaran do il caso disperato. Si fa portare subito in una grotta di Lourdes e prega per un tempo lunghissimo la Madonna perché vuol sapere se veramente sia giunta la sua ora. Mentre prega senza posa, sente una voce femminile e un dolce e sottile coro angelico levarsi dall'alto, poi ode queste parole: «Hai sofferto abbastanza e hai capito molto. Il tuo momento non è ancora venuto, resterai pellegrino sulla Terra ancora un po'. Guarirai!». Infatti, il giorno dopo, un esame medico lo dichiarò guarito miracolosamente

BELPASSO (SICILIA). Maria apparve il 4 maggio 1986 a Rosario Toscano di 15 anni. A questa prima apparizione ne seguirono altre ogni primo giorno del mese.   La prima volta che Rosario vide la Madonna mancava poco a mezzogiorno quando scorse una sfera di luce con una sagoma femminile. Ella gli parlò di pace e speranza nei tempi difficili. Il piccolo veggente mise per iscritto tutte le esperienze mistiche avute. La notizia si diffuse e subito migliaia di pellegrini si recarono ai piedi dell'Etna per venerare il luogo delle apparizioni. 

PORT-AU-PRINCE (HAITI). Maria apparve a marzo a una suora e le raccomandò la preghiera feconda del S.Rosario. Ella promise di manifestare la sua potenza a tutta la Chiesa e di salvare Haiti dalle prossime catastrofi, pregò inoltre la suora-veggente di invitare alla Messa della sera l'arcivescovo e di apparecchiare la tavola per una cena per 13persone perché voleva dare un segno. Infatti alla fine della Messa serale si annunciarono tredici mendicanti dalle parrocchie dei dintorni. Dichiararono che una Signora bellissima aveva rivolto loro singolarmente questo graditissimo invito. 

VALENCIA (SPAGNA). La Madonna appare a Angelo Munoz (24 anni) nei pressi di Valencia e appare puntualmente ogni 15 del mese presso un pino. Migliaia di pellegrini affluiscono sul posto. Durante le apparizioni Maria SS. esorta alla vita devota e alla conversione dei peccatori per sfuggire alle catastrofi e alle violenze. Inoltre desidera che la comunione avvenga in ginocchio e ricevendo l'ostia direttamente in bocca; invita inoltre a vigilare sui falsi dogmi e insegnamenti. La Madre di Gesù è certa che alla fine il suo Cuore e quello di Gesù trionferanno. 

ARDEE, CONTEA DI KERRY (IRLANDA). Alcuni fedeli notano che una statua della Madonna si anima: muove le mani e apre e chiude gli occhi. Qualche tempo dopo, nell'estate del 1988, si diffonderà la notizia che anche in altre contee della regione si erano ripetuti casi simili con le statue della Vergine.  

CANADA. Una statua di Fatima fu vista lacrimare quasi ininterrottamente per alcuni anni  il 24 agosto 1984.

UNGHERIA. La Santa Vergine apparve ripetutamente per 30 anni consecutivi a una suora che viveva una vita di espiazione e di severo ritiro in un convento. Tramite questa pia suora, la Madonna comunicò i suoi messaggi a quei fedeli che ricevono spesso la comunione e vogliono consacrare la loro vita al Cuore Immacolato, per mezzo dei quali, grazie al loro sacrificio d'amore, vengono salvate numerose anime. A questo la pia suora ungherese, serva di Dio, dedicò la sua vita. 

MENDOZA (ARGENTINA). Il sessantenne Angelo Amelio Innocenti vide sanguinare una statua della Madonna di Lourdes il 18 gennaio 1975. L'avvenimento fu esaminato attentamente dal vescovo locale che ne attestò l'autenticità. Il fenomeno si ripeté ancora alcune volte. Dal 17 dicembre Innocenti ricevette anche alcune apparizioni mariane e messaggi da Cristo come «Signore della misericordia». I messaggi preannunciavano catastrofi naturali come maremoti, terremoti e guerre... ma alla fine la promessa della purificazione del mondo e un tempo dominato dalla pace. Maria SS. espresse al veggente il desiderio di veder organizzati gruppi di preghiera e penitenza. Innocenti ricevette inoltre messaggi da portare ai vescovi e agli uomini politici. 

SAIGON (VIETNAM). La Madonna apparve sei volte a Stefano Ho-Ngod-Anh, infermo di guerra. Nella prima apparizione, nell'ottobre del 1985, la Vergine gli preannunciò la guarigione per mezzo della volontà divina. Il 21 dicembre il veggente vide una cometa con una coda rosso-blu. Il 28 dello stesso mese l'uomo fu perfettamente guarito.

 

HomeElenco generalePag.1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 910 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34  - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 4041 - 42 - 43 - 44 - 4546 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 60 - 61