Un po’ di tutto per tutti    

          Apparizioni mariane 40

Segue da pag.39. In questo tempo ricevette solo poche apparizioni, che aumentarono di nuovo nel 1966 con i fenomeni di Fontanelle. Apparizione del 27 febbraio 1966 - In questo giorno la S.Vergine portò a Pierina, alla sua amica Luzia e al confessore, il seguente messaggio: «Pierina! Il 12, il 14 e il 16 aprile dopo Pasqua si deve fare un pellegrinaggio di penitenza a Fontanelle. Quest'appello alla penitenza deve essere diffuso. Mio Figlio divino mi invierà ancora una volta sulla Terra, a Montichiari, la domenica bianca per recare all'umanità abbondanti grazie. La sorgente diventerà da questo momento tarmaturagica! Da questa domenica devono essere portati in questo luogo gli infermi e tu devi porgere loro un bicchiere colmo di quest'acqua in modo da lavare le loro ferite. Questo sarà il tuo compito e apostolato! Adesso non devi più vivere nell'incognito e ritirata. La domenica in albis sarò in quel luogo e l'acqua diventerà una fonte di purificazione e di grazia!». La prima apparizione a Fontanelle del 17 aprile 1966 - Fontanelle è il nome di una grotta dove si trova una fonte d'acqua a 4 chilometri dal centro della città. Il vescovo di Brescia fu il primo a essere informato della cosa; egli diede l'ordine a Pierina di mantenere il più assoluto silenzio. La domenica bianca solo Luzia era con lei. Entrambe erano sulla grotta e recitavano il Rosario. Poco prima di mezzogiorno apparve loro Maria SS. e disse: «Mio Figlio divino Gesù è pieno d'amore e mi ha inviato in questo luogo per rendere taumaturgica la sorgente. In segno di penitenza e di purezza bacia il ripiano superiore della grotta e fai in modo che sullo stesso posto sia piantata una croce. I malati e tutti i miei figli che giungeranno in questo luogo dovranno implorare innanzitutto il perdono del mio Figlio divino e baciare questa croce pensando a lui pieni d'amore. Poi possono attingere e bere l'acqua! Prendi fanghiglia e melma nelle tue mani poi lavati con l'acqua! Questo segno ti mostra che le colpe nel cuore dei miei figli diventano fanghiglia e sporcizia, ma se sono lavate nell'acqua della grazia l'anima diventerà di nuovo purificata e la grazia onorata. Tutti i miei figli devono prodigarsi affinché i desideri di mio Figlio del 1947 vengano resi noti e diffusi. I suoi desideri e i miei messaggi li ho comunicati a quel tempo nel duomo di Montichiari. Io desidero e ripeto che qui gli infermi e tutti i miei figli possano venire a questa fonte miracolosa! La tua missione è necessaria in questo luogo, in mezzo ai malati e a tutti quelli che abbisognano d'aiuto! Inoltre di' ai fedeli che io desidero la loro devozione al SS. Sacramento, perciò vadano prima in chiesa a onorare il mio Figlio divino e a ringraziarlo di tanta grazia e misericordia che Egli invia a Mon­tichiari e tanto amore e grazia ha regalato in questo luogo». Dopo aver finito il messaggio Maria SS. Si elevò verso l'alto, apri le sue braccia e allargò il suo mantello che copri un immenso universo. Sotto il mantello, a destra, apparve il duomo di Montichiari e la zona dove sarebbe stata poi eretta un casa per anziani e sofferenti; a sinistra si vide un grande complesso di edifici e di future iniziative, che poi sarebbero realmente sorte, presso la grotta di Fontanelle. La seconda apparizione a Fontanelle del 13 maggio 1966 - La Madonna disse a Pierina alla presenza di circa venti persone alla fonte: «Si diffonda dappertutto la notizia della mia venuta alla fonte! Il mio Figlio divino è pieno d'amore. Il mondo va verso la rovina! Io ho ancora una volta ottenuto  misericordia da mio Figlio, perciò Egli mi ha inviato di nuovo a Montichiari per portare la grazia del suo amore, per salvare l'umanità. C'è molto bisogno della preghiera, di opere sacrificali ed espiatrici! Io desidero che qui venga costruita una comoda vasca in modo che i malati possano essere bagnati; l'altra parte della fonte (Maria indicò verso sinistra) deve essere riservata alla gente che beve! Io sono venuta per portare alle anime dei miei figli,amore,armonia e pace. Vi prego di non gettare fango sul prossimo!». Pierina domandò alla Madonna il significato del mantello smisurato che Ella aveva dispiegato su tutto il mondo nell'apparizio ne del 17 aprile. Ella allora rispose:«Questo significa il mio amore materno che vuole coprire tutta l'umanità e tutti i miei figli». La terza apparizione a Fontanelle del 9 giugno 1966 (Corpus Domini) - Verso le ore 15 si erano radunate vicino alla fonte circa cento persone e recitavano il Rosario. Al quarto mistero Pierina annunciò: «La Madre di Dio è qui!». Maria apparve in piedi su un campo di grano maturo e disse: «Oggi il mio divino Figliolo Gesù Cristo mi ha di nuovo inviato in questo luogo nella festa del SS. Corpo, alla festa dell'unità e dell'amore. Io desidero tanto che questo grano divenga pane eucaristico per molte comunioni espiatrici! Io desidero che questo grano giunga in molte ostie a Roma e il 13 di ottobre possa raggiungere Fatima. Desidero infine che qui venga costruita un tettoia con una mia statua che rivolge lo sguardo verso la fonte. Voglio che il popolo di Montichiari si dedichi al mio Cuore Immacolato, perché Montichiari è il luogo che ha scelto il mio divino Figliolo per inviarmi quale annunciatrice delle grazie del suo amore». Quando Pierina le domandò se sarebbe ritornata, Maria le disse: «Io sarò sempre con te!». Quarta apparizione a Fontanelle del 6 agosto 1966 - Circa 200 persone si erano raccolte in questo luogo verso le ore 15 e pregavano con Pierina il santo Rosario. Maria SS. apparve di nuovo al quarto mistero e disse alla veggente che quell'anno, il 1966, per la prima volta si sarebbe tenuta l'associazione mondiale della comunione espiatrice e così si doveva tenere ogni anno. A ogni religioso e prete che avesse promosso questi esercizi eucaristici spirituali Ella avrebbe donato abbondanti grazie. Poi la Madonna ricordò la sua funzione di mediatrice tra suo Figlio e l'umanità e quante grazie e misericordia aveva portato al mondo durante i secoli dopo la sua Assunzione al cielo. Aveva scelto quel luogo, Montichiari, per recare le sue grazie e i suoi messaggi perché era un posto semplice e di gente contadina e povera, così come era Betlemme. Questo luogo dove si pregava tanto era destinato a divenire un posto benedetto. Dopo aver raccomandato alcuni dei presenti in modo particolare alla Madre celeste, Pierina le domandò: «Amata Madre di Dio perché non produci un miracolo in modo che mi si creda?». Maria le rispose: «Il popolo stesso ha già creduto». Altre apparizioni - In seguito alle disposizioni dell'Ordinariato vescovile di Brescia, Pierina non doveva più essere consultata da alcuno. Obbediente la veggente esegui le disposizioni e si ritirò a casa sua. La Madonna continuò ad apparirle a casa, nella sua piccola cappelletta di casa, nel duomo di Montichiari oppure nel suo giardino dinanzi alla statua di marmo della Rosa mistica.. Nel periodo 1968-1983 Pierina informò di aver avuto oltre quaranta apparizioni e messaggi mariani. L'ultima apparizio ne fu nella mattina del 24 marzo 1983 verso le ore otto nella sua cappelletta di casa. La Madonna le sorrise e le disse: «Io vengo per recare la grazia del mio amato Figlio a tutti i miei amatissimi figli che sono particolarmente fedeli al mio cuore (Pierina vide improvvisamente María SS. circonda ta da molti preti in veste talare). Per voi amati figli che soffrite, il mio Cuore è sempre aperto come anche quello di mio Figlio. La scienza umana vorrebbe distruggere l'opera di Dio, ma Egli è Onnipotente e non lascia i suoi figli errare. Egli ha inviato me a Fontanelle con questo compito, di non lasciare errare i suoi figli e per fare qui il luogo della grazia e della santa pace. Io resterò in questo posto sempre presente in mezzo a voi per accogliere le vostre preghiere e le vostre preoccupazioni e trasmetterle al mio divino Figliolo Gesù!».Poi la veggente vide improvvisamente nella luce irradiata dalla Rosa mistica una magnifica chiesa con cinque cupole e molti oranti, Maria SS. così annunciò: «Questo che tu vedi diventerà realtà. Figlia mia non temere! Vi sarò sempre vicino per donarvi tutte le grazie del mio amore materno». Già 1'8 settembre 1974 Maria, Vergine SS., comunicò il desiderio e l'incarico di Gesù per la costruzione di una tale chiesa con cinque cupole. Il 14 febbraio 1970 la Madonna aveva dato già precise istruzioni per l'incisione di una medaglia. Il 6 aprile 1975 si tenne la prima processione con una statua della Rosa mistica, che fu modellata dalla famiglia Perathoner in St. Ulrich im Grõdnertal, vicino a Bolzano. La sera di quella domenica in albis, verso le ore 17, parecchie nuvole portarono molta pioggia: quando finì di piovere si videro due maestosi arcobaleni l'uno sull'altro. Una cosa rarissima che lasciò stupita molta gente. Tanti altri fenomeni soprannaturali si erano manifestati in questo luogo: le guarigioni miracolose,le liberazioni da possessioni, i prodigi solari, le croci luminose in cielo e altri segni e, non ultime, le numerosissime conversioni che avevano un qualche rapporto con Montichiari e Fontanelle. Oltre cinquantamila copie della Madonna pellegrina diffondono in tutto il mondo il messaggio della Rosa mistica. Tutto questo si è manifestato e si manifesta senza che la Chiesa abbia preso posizione. Mentre molti preti, vescovi e alti prelati hanno espresso già la loro personale opinione, la conferma ufficiale del Magistero resta ancora incerta.

TYROMESTICE (SLOVACCHIA). La Santa Vergine apparve il 27 giugno a tre pastorelli. Quattordici giorni dopo molte persone furono testimoni di un prodigio solare. 

KAYL (LUSSEMBURGO). Due ragazze e due ragazzi ebbero il privilegio di avere apparizioni mariane nel periodo tra il 1 ° e il 25 novembre. La Madonna apparve loro con il titolo di «Consolatrice degli afflitti, Regina del Cielo e della Terra e Madre di Gesù», mostrò ai ragazzi anche visioni sulla vita di Gesù. Maria SS. inoltre esortò i piccoli veggenti affinché rendessero pubbliche le apparizioni e rendessero nota la sua volontà per la costruzione di una cappella commemorativa in onore di Gesù Cristo, con un dipinto dell'infanticidio di Erode.

ESPIS (FRANCIA). In questo luogo della Francia la Madonna è apparsa per alcuni anni e sempre il giorno 13 di ogni mese. Fu vista, anche accompagnata da Angeli e Santi, da molti bambini e adulti.

PASMAN, DALMAZIA (JUGOSLAVIA). La Santa Vergine, incoronata, si mostrò in questa regione ad adulti e bambini in una nuvola luminosa. Le apparizioni iniziarono l'11 maggio e si susseguirono per alcuni mesi. La Madonna esortò in questo ciclo di apparizioni i fedeli alla preghiera e all'espiazione.

VILAR-CHAO (PORTOGALLO). Maria SS. apparve alcune volte 194 alla paralitica ventenne Amelia la Natividad Rodrigues. Il 10 ottobre 1946 un migliaio di persone furono testimoni di due fenomeni soprannaturali che attestarono queste apparizioni: sulla fronte e le mani della veggente si resero visibili alcune Stigmate a forma di croce, inoltre tutti videro comparire per alcuni minuti intorno al sole un cerchio di luce blu.

CASANOVA (ITALIA). Una bambina di 7 anni, Angela Voiya pini, portava il gregge al pascolo ogni giorno. La mattina del 4 giugno 1947, appena giunta con il gregge sul pascolo nota una nuvola bianca scendere sempre più finché si posa sul tappeto erboso, da essa ne esce la Madonna: portava una veste color rosa e un mantello azzurro. Le belle mani erano congiunte in preghiera. Apparve alla pastorella dal giugno 1947 al luglio 1948 e dal febbraio 1950 fino al giugno 1956, il 4 di ogni mese. Esortò alla recita del Rosario e pianse sull'infedeltà dell'uomo. Angela si avvicinò all'apparizione ed ebbe il coraggio di toccare le mani della Madonna: immediatamente, a questo contatto, sentì una sensazione di calore e di stabilità. In 2 apparizioni Maria SS, le porse il Bambino Gesù sorridente. Guarì la veggente da un'infermità alla gamba e le mostrò un grande prodigio solare. Inoltre promise il rinnovamento del mondo e della chiesa. Sul luogo delle apparizioni fu costruita una chiesa. Maria apparve alla fanciulla 85 volte nel periodo 1947-1965.

IIASZNOS, ST. EMERICH-BERG (UNGHERIA). La Santa Vergine Maria si mostrò alla contadina Clara Laszlone il 2 luglio, mentre recitava il Rosario e pregava gli Angeli del Signore. Affidò alla ragazza il compito di cercare una determinata fonte di acqua curativa. Infatti Clara trovò il 10 luglio la fonte sorgiva, distante quattordici chilometri dal Monte Mantra. In questo luogo si registrarono poi una serie di eventi miracolosi. Tra gli altri: un prodigio solare nel 1949 e il 13 ottobre 1965, al quale alcune migliaia di persone furono testimoni. Maria SS. esortò, in un'apparizione, alla costruzione di una chiesa e in un'altra ammonì gli uomini di fronte ai pericoli futuri se non si fossero ravveduti. Si parlò di queste apparizioni come della Lourdes ungherese.

ANSPANG (AUSTRIA). Sul Monte del Re nelle vicinanze di Anspang, nella notte tra l'11 e il 12 novembre 1948, la Madonna apparve ad alcuni fedeli. Uscì da una nuvola luminosa e portava un mantello azzurro, le mani congiunte in preghiera e una grande corona del S.Rosario appesa al braccio. Quest'apparizione fu silenziosa e durò cinque minuti. 

Assisi (UMBRIA). Il 10 febbraio Maria SS. apparve in sogno a una suora di un convento annunciandole un fenomeno prodigioso per il giorno seguente: la statua in bronzo della Madonna, alta circa sette metri, che è collocata sul frontale laterale della chiesa di Santa Maria degli Angeli si sarebbe animata. Infatti la mattina dopo, l'11 febbraio, molte persone poterono osservare, con grande stupore, questa statua muoversi. 

 

HomeElenco generalePag.1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 910 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34  - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 4142 - 43 - 44 - 45 - 4647 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61