Un po’ di tutto per tutti    

          Apparizioni mariane 35

LOKEREN (BELGIO). Maria SS. apparve molte volte nel periodo dall'ottobre del 1933 al giugno 1940 dinanzi ad alcuni fedeli. La Madonna si mostrò coronata di stelle e qualche volta piangente. Esortò i fedeli a pregare sempre di più

OLSENE (BELGIO). La Madonna apparve a Maurice Vandenbroecke il 29 ottobre e alcune volte a novembre, vestita con un abito azzurro come il cielo e con una magnifica corona di stelle sul capo. Disse di chiamarsi: «Nostra amata Signora sopra tutte le cose». In memoria di ciò è stata eretta una bella cappella con un quadro che ritrae l'apparizione. 

ONKERZELE (BELGIO). Maria apparve più di trenta volte a Leonie Nieke van den Dijk (nata nel 1875) tra il 4 agosto e il 14 ottobre. Costei ebbe tredici figli e visse in condizioni miserevoli. Maria le disse: «Io sono la Serva dei poveri. Sono venuta per la conversione dei peccatori. Si deve rispettare il santo riposo domenicale». Altri fenomeni mistici si evidenziarono a dicembre: il 18 molte persone nella zona di Onkerzele furono testimoni di un prodigio solare; il 28 Leonie vide un disco rosso-verde rotante. Nel 1940 ricevette la grazia delle sante Stigmate ed ebbe ancora molte apparizioni e profezie. Morì nel 1949. Siccome la veggente aveva preannunciato agli altri che, alla sua morte, il suo corpo sarebbe rimasto incorrotto, il 9 giugno 1972 la salma venne riesumata e fu trovata incorrotta. Ci ha lasciato questo miracolo come segno dell'autenticità delle sue visioni e delle sue profezie. 

TUBIZE (BELGIO). Maria SS. apparve a una malata afflitta da un male incurabile il 17 maggio. La Beata Vergine le promise la guarigione se avesse partecipato alla santa Messa. Durante questa Messa (il 19 maggio) l'ammalata ebbe un'apparizione della santa Famiglia. La Madonna le diede alcuni insegnamenti sulla vita cristiana e la malata fu miracolosamente guarita. 

WIELSBEKE (BELGIO). Il 23 e il 24 ottobre la Santa Vergine Maria apparve a Jeanne Martin e ad altre persone che tenevano una novena per un bambino moribondo. Anche il fanciullo vide contemporaneamente la Madonna e guarì. 

CROLLON (FRANCIA). La Santa Vergine, vestita di bianco, apparve ad alcuni fanciulli il 16 luglio 1933. Portava una corona di rose e disse: «Pregate bambini! Dio vi esaudirà». A quest'apparizione ne sarebbero seguite altre di tipo eucaristico. 

LA-VANG, ANNAM (VIETNAM). Maria SS. apparve nella chiesa cattolica fondata nella regione di Annam per commemorare la sua precedente apparizione dell'anno 1798. La Madre di Dio apparve a due donne pagane: indicò loro una sorgente dove il figlio malato di una di queste poté bagnarsi e guarire. 

MARPINGEN (GERMANIA). La Santa Vergine apparve più volte nel periodo tra il 1° ottobre 1934 e il 1936 alla signora E. B., qualche volta anche nella cappella nel bosco di Hàrtel (cfr. 1876). Maria SS. Si mostrò alla veggente come «Madre dei dolori» e la esortò alla preghiera. Con le apparizioni della Madre di Dio ce ne furono anche alcune di Gesù. 

ROGGLISWIL (SVIZZERA). La Madonna apparve, con alcuni apostoli e Santi, il 23 marzo nel bosco di Diirfel al contadino Melchiorre Kleeb-Hodel (+ 1966). Alle apparizioni erano collegate visioni sulla prossima guerra mondiale.

VIAREGGIO (TOSCANA).  Maria Valtorta nacque il 14 marzo 1897 a Caserta; nel settembre del 1924 la famiglia Valtorta si trasferì definitivamente a Viareggio. Maria condusse vita ritirata; nel 1929 fu accolta nell'azione cattolica come delegata culturale delle giovani. Intanto veniva maturando in lei la decisione di offrirsi vittima alla giustizia divina. Perciò, il 1° luglio 1931, rinnovava i voti di verginità, povertà e ubbidienza. Dal 1° aprile 1934 non si levò più dal letto e fino alla sua morte iniziò un intenso trasporto verso Dio. Il padre Romualdo M. Migliorini dei servi di Maria le chiese di scrivere le sue esperienze mistiche; così dal 1943 al 1947, e poi in misura sempre minore fino al 1953 non fece altro che scrivere: prima la sua Autobiografia e poi i Dettati, in cui descrisse le sue insolite visioni sulla vita di Gesù e della Santa Vergine Maria. Le sue visioni sono qualche volta simili a quelle di Maria di Agreda, Jacob Lorber e altri mistici. Maria Valtorta si spense il 12 ottobre 1961. Aveva appartenuto al Terzo Ordine dei servi di Maria come al Terzo Ordine francescano. Da un suo scritto apprendiamo che Gesù le avrebbe detto: «Come sarai felice quando ti accorgerai di essere nel mio mondo per sempre e di esservi venuta dal povero mondo, senza neppure essertene accorta passando da una visione alla realtà...». La maggior parte di tutte le visioni e contemplazioni furono raccolte nella sua opera monumentale: Il Poema dell'Uomo Dio. (L’Evangelo come mi è stato rivelato)

ROMA. Maria Bordoni, nata nel 1927, ricevette molto spesso messaggi e apparizioni mariane, quasi tutti nella chiesa di Sant'Eusebio. La Madonna le diede anche messaggi per i preti (1943 e 1946); visioni profetiche per Roma, l'Italia e il mondo (25 febbraio 1947). Nel 1948 ricevette un appello da Maria SS. da comunicare al prossimo sulla necessità delle pratiche espiatrici e delle preghiere, poiché la Giustizia divina sarebbe giunta come una nuova Pentecoste della Chiesa. Maria Bordoni dipinse, ispirata dalla Santa Vergine, due ritratti della Madonna come le era apparsa. 

HAM-SUR-SAMBRE (BELGIO). Maria SS. apparve spesso alla quindicenne Emelda e alla ventisettenne Adelina Pietcquin dal 22 marzo 1936, immersa in una luce celeste e circondata dagli Angeli. Adelina fu incoraggiata a prendersi cura degli infermi, distribuire elemosine e dialogare con i peccatori per esortarli alla preghiera, alle espiazioni e condurli alla conversione. 

HEEDE (GERMANIA). Heede è una località vicinissima alla frontiera olandese in cui, dalla sera della festa di Tutti i Santi del 1937, quattro veggenti: Maria (12 anni) e Grete Ganseforth (11 anni), Anna Schulte (12 anni) e Susi Bruns (13 anni) iniziarono a ricevere numerose apparizioni della SS. Vergine. Accanto alla chiesa del cimitero i ragazzi videro una luce chiarissima poi, immersa in questo chiarore luminoso, distinsero una figura femminile che portava un bambino sul braccio sinistro. Il Bambino era indescrivibilmente bello e sorrideva loro. Fino al 13 novembre questa apparizione si ripeté dinanzi ai loro occhi: la Signora era sollevata a circa un metro dal suolo su una nuvola bianco-azzurra, indossava una veste bianca e teneva nella destra una sfera decorata d'oro con una semplice croce. La mano destra girava su questa sfera e racchiudeva la croce con il dito medio e indice. Gli uffici nazionalsocialisti, appena vennero a conoscenza di questi fenomeni, interrogarono con molta severità le quattro ragazze. Il 14 novembre le fanciul le furono portate in un istituto di cura di Gottinga e vennero trattenute ed esaminate fino al 23 dicembre. Poi furono portate nell'ospedale Santa Maria, nella città di Osnabruck, per una cosiddetta "cura di ristabilimento". Furono rilasciate solo il 19 gennaio con il severo divieto di ritornare sul luogo delle apparizioni. Alcune guardie furono collocate allo ingresso del cimitero. Nonostante queste misure adottate dalle autorità, le ragazze andarono a nascondersi dietro il giardino da dove potevano vedere il cimitero rialzato.Il 2 febbraio 1938 videro di nuovo la Madre di Dio per pochissimi istanti. Le apparizioni si susseguirono in modo irregolare fino al 3 novembre 1940. Anche la durata delle apparizioni era estremamente differente; la maggior parte dei messaggi erano silenziosi. Solo a una domanda di Anna, durante l'apparizione di Maria SS. del 7 aprile 1938, si ebbe una risposta: «Fanciulle pregate ancora e molto!». All'inizio del 1939, Maria domandò alla Madre di Dio in che modo avesse voluto essere venerata; si sentì rispondere: «Come Regina dell'Universo e come Regina delle povere anime». Il 24 ottobre 1939 le veggenti ricevettero dalla Santa Vergine il seguente incarico: «Manifestate tutto quello che vi ho detto!». Dal 1940 Maria apparve molto triste e non cessava di dire: «Fanciulle pregate il santo Rosario per i peccati del mondo!». Il 19 ottobre ogni veggente, separatamente dalle altre, ricevette un mistero, i quattro misteri avrebbero dovuto essere comunicati solo al papa. Il 3 novembre 1940 le ragazze ricevettero l'ultima apparizione e la Madonna di nuovo parlò a ognuna di loro, senza che le altre potessero udire. Poi pregarono la Santa Vergine ancora una volta per la benedizione, e piangendo la seguirono con lo sguardo mentre disparve. Quando fu scomparsa, le ragazze si diressero dal parroco. Sotto la pressione delle autorità competenti l'Ordinariato di Osnabruck dichiarò, l'8 gennaio 1938, che non si sarebbe trattato di fenomeni soprannaturali, perciò i pellegrinaggi erano indesiderati in quel luogo e non era permessa alcuna propaganda in tal senso. L'8 marzo 1938 venne introdotta una commissione ecclesiastica d'indagine, la quale al termine informò Roma che tutti i membri si erano dichiarati per l'autenticità delle apparizioni. Una decisione definitiva non ebbe seguito, né a Osnabrúck né a Roma. Infine il vicariato di Osnabruck, il 3 giugno 1959, in una lettera circolare al clero delle diocesi, confermò la validità delle apparizioni. Non si ebbe però un riconoscimento ufficiale da parte della Chiesa. Grete Ganseforth ricevette la grazia delle Stigmate. 

OBERBROCK (FRANCIA). La Madonna apparve nell'ottobre del 1937, per otto giorni consecutivi, alla quindicenne Antoinette Lauber che era gravemente malata. Alla terza apparizione, il terzo giorno, Antoinette guarì improvvisamente. Quando Maria si "accomiatò" da lei, con l'ultima apparizione disse: «Adesso occorre la mia presenza in Germania». 

VOLTAGO (VENETO). Secondo la leggenda locale la Santa Vergine Maria apparve a quattro veggenti ripetutamente per tre mesi consecutivi, dal 5 luglio 1937 in poi.

BOCHUM (GERMANIA). Ursula Hibbeln (1869-1940) fu una mistica benedetta dalla grazia di Dio. Ebbe il privilegio di ricevere numerose visioni e apparizioni di Gesù Cristo. Verso la fine della sua vita, Ursula ricevette anche alcune apparizioni della Madonna. Il 15 agosto 1938 imparò dalla SS. Vergine Maria la preghiera: « O Maria donami una morte benedetta».L'8 dicembre la veggente vide la vittoria di Maria sul demonio. Due anni dopo, poco prima della sua morte, le apparve per l'ultima volta la Beata Vergine come «Giglio bianco della SS. Trinità». 

OBERPLEIS (GERMANIA). Anna Gaggenmeyer (suor Maria) fu colmata dalla grazia delle numerose visioni della Santa Vergine fino al 1955. La Madre di Dio le apparve come «Portatrice di Cristo» e le comunicò alcuni messaggi. 

WIGRATZBAD (GERMANIA). Il 22 febbraio 1938 1a Santa Vergine appare alla signora Geyer, come Immacolata Concezione, come viene venerata ancora oggi a Wigratz. In quest'apparizione la Madre di Dio così le dice: «Costruitemi in questo luogo una cappella, la gente accorrerà in massa e io li riempirò di grazie. Pregate molto, molto di più!». Poi la Geyer ha la visione di una grande cappella dov'era collocato il Santissimo. Questa visione si realizzerà, dopo immani sacrifici, grazie all'iniziativa di Antonie Ràdler, che come strumento di Dio si prodigò fino agli estremi per portare a compimento l'iniziativa dedicata a Maria. Il grande santuario sorto finalmente a Wigratzbad rende possibile a molti pellegrini la venerazione mariana. 

SPOLETO (UMBRIA).  Santa Chiara di Montefalco (1275-1308) abbracciò la regola di sant'Agostino e venne eletta madre badessa a ventitré anni. La scelta non poteva non cadere su Chiara, poiché il Signore Gesù Cristo si compiaceva con lei nei favori celesti. Successe alla sorella, la beata Giovanna (+ 1291) alla carica di badessa. Già a sei anni Chiara entrò insieme con la sorella nel convento che a quel tempo non era ancora agostiniano. Poco tempo prima della sua dipartita, le apparve la Madre celeste con le braccia protese per mostrarle che tutto era pronto per essere accolta nella comunità dei Santi. Quest'apparizione di Maria SS. fu anticipata dagli Angeli. Nell'ultima estasi prima della morte, Chiara si unì ai Santi esclamando: «Ecco la Vergine Maria; ecco sant'Agostino; ecco san Francesco!». Santa Chiara è stata canonizzata solo nel 1881, sebbene il processo fosse stato avviato fin dal 1308, alcuni mesi dopo la sua morte. Il suo cuore e il suo corpo sono fino a oggi rimasti incorrotti. 

HomeElenco generalePag.1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 910 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34  - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 4142 - 43 - 44 - 45 - 4647 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61