Un po’ di tutto per tutti    

          Apparizioni mariane 30

LORETTEVILLE (CANADA). Una ragazza gravemente malata fu guarita miracolosamente. Giaceva a letto con atroci dolori, particolarmente al torace e alle costole. Sembrava prossima alla morte. Una notte affidò l'anima a Dio e lasciò tutto nelle mani della Madonna. Così fece anche la notte seguente. Ogni notte, affidando la sua anima nelle mani di Dio, recitava anche nove Ave Maria. La terza notte, mentre si accingeva a pronunciare la solita preghiera, le apparve silenziosa nell'oscurità e vicinissima al suo letto la Santa Vergine. La veggente non seppe mai distinguere se si trattò di un sogno o di un'apparizione. Il giorno seguente si ritrovò miracolosamente guarita. La Madonna coronata era simile alla statua lignea della cappella dove la ragazza si recava spesso a pregare. 

SCHIPPACH (GERMANIA). La Madonna apparve spesso a Barbara Weigand (1845-1943). Durante le apparizioni ricevette messaggi sulla venerazione del SS. Sacramento e sui tempi difficili a venire. La veggente fondò l'Organizzazione eucaristica dell'Amore divino. Nel 1976 fu avviato il processo informativo per la beatificazione. 

CAMPITELLO (CORSICA). Maria SS., vestita di bianco e con un velo blu, apparve in Corsica alla tredicenne Perpetua Lorenzi e alla quattordicenne Cellesia Passi. La Beata Vergine fu vista levitare maestosa su uno scoglio. Alcuni giorni dopo, l'apparizione si ripeté dinanzi ad altri bambini e adulti. Solo pochi di essi sentirono la Santa Vergine pronunciare queste parole: «Oh! Voi, poveri peccatori, pregate intensamente per preservarvi dalle pene dell'Inferno!». 

KIRCHDORF (AUSTRIA). La domestica Aloisia Aigner, affetta da tubercolosi polmonare dal 1892, soffriva molto. Nell'autunno del 1900 le sue condizioni peggiorarono gravemente. Il suo più grande desiderio era quello di essere trasportata a Lourdes, ma ciò non era possibile per le sue condizioni fisiche. Il 15 novembre morì sua madre, e Aloisia, incapace di reagire di fronte a un simile dolore, cadde in un profondo svenimento che durò 3 giorni. La mattina del 18 novembre si alzò e prese a camminare lentamente dicendo: «Le mie membra paralizzate sono guarite per mezzo del SS. Cuore di Gesù e Maria!». Poi chiamò il parroco e lo informò sull'origine della sua guarigione improvvisa che trovava ragione nel fatto di essere stata portata miracolosamente dalla SS. Madre di Dio a Lourdes, nel tempo in cui era rimasta incosciente. Aloisia disse al sacerdote di averlo visto con lei alla fonte miracolosa e di aver visto inoltre la S.Vergine cacciare con un cenno i demoni che ostacolavano l'accesso alla sacra fonte. Appena i demoni fuggirono, la Madonna la rimproverò severamente a causa della sua vita senza santità. Poi la veggente continuò la sua narrazione al parroco dicen dogli che la S.Vergine, dopo averla ammonita, si accostò al suo cuore e le disse: «Tu sei la mia bambina», poi immerse con le sue stesse mani Aloisia nella fonte e le disse queste parole: «Adesso ripeti con me: I miei arti paralizzati sono guariti per mezzo del SS. Cuore di Gesù e Maria; guarire del tutto non posso per meglio servire Dio e adorarlo!». Infine Maria distribuì molte coroncine del Rosario ai devoti e li esortò a pregare per i tempi amari che stavano per calare sulla cristianità. Aloisia raccontò di essere ritornata a casa con il treno. A questo punto il parroco le fece delle domande sul tragitto ed ella fu in grado di rispondere dettagliatamente, descrivendo tutte le stazioni e i paesaggi che aveva visto dal treno che l'avrebbe portata da Lourdes a casa, ma il suo corpo era rimasto privo di sensi per tre giorni! Aloisia Aigner fece costruire 3 anni dopo una grotta di Lourdes. Il luogo di culto venne affidato alla Fratellanza del S.Rosario che si trovava a Kirchdorf già da secoli. Si ebbero pellegrinaggi di  devoti e infermi, specialmente di malati cronici. 

PECHINO (CINA). Anche in Cina la Madonna rivelò spesso la sua presenza per lasciare messaggi di pace. In partico lare apparve durante la tremenda guerra dei Boxer a protezione e consolazione dei cristiani tanto perseguitati in questa terra. Molti  Cinesi e Occidentali videro in cielo l'apparizione di una Signora vestita di bianco. Accanto le si trovava un Angelo splendente (san Michele) con grandi ali bianche che appariva circondato da altri Angeli. In ricordo di questo evento soprannaturale fu eretto un monumento commemorativo. La Madonna vestita di bianco si mostrò anche a Tong-Lu; fu subito riconosciuta da molte persone che restarono in contemplazione e compresero l'apparizione come segno di protezione sulla città. In segno di riconoscenza, anche in questo luogo, fu eretta una bella chiesa mariana. Nello stesso periodo San-Tai-Dse fu stretta dall'assedio dei Boxer, una statua della Madonna che si trovava in questo villaggio iniziò a lacrimare copiosamente e a tale notizia i Boxer tolsero l'assedio. ( Boxer = setta di fanatici xenofobi cinesi antioccidentali, provocarono una vasta sommossa per tutta la Cina dove laici e religiosi occidentali furono massacrati; trovarono la morte anche molti cinesi cristiani. Edifici e sedi missionarie andarono distrutti o gravemente danneggiati. La guerra dei Boxer terminò con la spartizione del territorio cinese da parte delle potenze occidentali (compresa l'Italia)

QUITO (ECUADOR). Un giorno, nell'aula scolastica del collegio gesuita San Gabriele, studenti e professori notarono l'immagine di un ritratto della «Madre dolorosa» muovere gli occhi, aprirli e chiuderli. Maria SS. apparve come se fosse "vivente". Il ritratto fu trasportato nella chiesa e gli eventi miracolosi si ripeterono anche di fronte al vescovo. Grazie a questo fenomeno soprannaturale, si registrarono molte conversioni. Nel cinquantenario della ricorrenza del fenomeno miracoloso della Santa Vergine "vivente", papa Pio XII tenne un discorso radiofonico ai fedeli dell'Ecuador. 

BORDEAUX (FRANCIA). Nell'abitazione di Maria Mesmin, nata Baillet, a Bordeaux, una statua di Lourdes iniziò improvvisamente a lacrimare dal marzo del 1907 fino al 5 marzo 1910. Anche una statua della «Santis -sima Bambina» (copia di quella di Milano) fu vista piangere nella stessa abitazione dal 19 dicembre 1911 fino al 20 gennaio 1913. Dall'8 settembre 19091a signora Mesmin ebbe in totale diciannove apparizioni della SS. Vergine nella chiesa di Notre Dame di Bordeaux, nelle quali la Vergine Beata, Madre di Dio, spiegò i motivi del suo pianto: le bestemmie contro Dio, tutti gli altri peccati dell'umanità, l'approssimarsi del Giudizio divino.

ZDUNSKA-WOLA (POLONIA). Raimondo Kolbe (poi S.Massimiliano) nasce 1'8 gennaio 1894 a Zduríska-Wola. Dopo la sua prima comunione, il 29 giugno 1902, l'Eucaristia resterà il punto centrale della sua vita interiore. La spiri tualità del futuro padre Massimiliano Maria Kolbe sarà improntata all'assoluta devozione mariana ed eucaristica. In una delle visite alla chiesa di Pablanica, Raimondo ha una visione: la Vergine Immacolata gli appare e gli offre 2 corone, una bianca, simbolo della purezza, e una rossa, simbolo del martirio; Raimondo le prende entrambe. Maria sorride e scompa re. L'l l settembre 1911, Massimiliano pronuncia i voti temporanei, entra nel grande seminario francescano di Cracovia e viene inviato a Roma dove studia fino al 1919, conseguendo la laurea in teologia. Oltre alla lettura quotidia na della Bibbia, legge spesso Teresa del Bambino Gesù e Profondità dell'anima di Gemma Galgani, nella quale trova una fonte di vero conforto, poiché anche lui è esposto alla sofferenza. Padre Massimiliano infatti si ammalerà di turber colosi. Altri esempi d'ispirazione spirituale sono per lui: la semplicità di Teresa di Lisieux e la fiducia nella Provviden za di Giuseppe Cottolengo. Sostenuto da queste letture e da tali esempi di spiritualità, pronuncerà i voti definitivi il 1° novem bre 1914. Il 28 aprile 1918 viene ordinato sacerdote nella chiesa di S.Andrea della Valle a Roma. Celebra la prima Messa all'altare della Vergine (dove era apparsa all'ebreo Ratisbone convertendolo al cattolicesimo). La forte devozione mariana di padre Massimiliano lo spinge a creare la Milizia dell'Immacolata per diffondere l'apostolato mariano e ottie ne il riconoscimento dalla Santa Sede il 2 gennaio 1922, come associazione religiosa. Fonda poi a Cracovia un centro chiamato «La città dell'Immacolata» e pubblica il "Cavaliere dell'Immacolata" (che raggiunse una tiratura di oltre 200 mila copie); nel 19271a «Città» viene trasferita a Niepokalotíow. Nel 1930 si reca in Giappone e fonda a Nagasaki «Il giardino dell'Immacolata», un centro d'irradiazione mariano e cattolico simile a quello europeo. Nel 1936 padre Massi miliano ritorna in Polonia e, nonostante sia gravemente malato, continua a dedicarsi al suo apostolato mariano. Il 15 agosto 1941 subisce il martirio (che aveva scelto durante l'apparizione della Santa Vergine) nel campo di concentramen to di Auschwitz, offrendo la vita per uno dei compagni di prigionia, per restituire un padre di famiglia alla moglie e ai figli. La sua canonizzazione ebbe luogo il 10 ottobre 1982. Nella liturgia dei santi, la festa di san Massimiliano coincide con il giorno del suo martirio: il 14 agosto, cioè la vigilia della festa dell'Assun zione della Vergine. Dai suoi scritti leggiamo: «Carissimi figlioli, come desidererei dirvi, ripetervi, quanto è buona l'Immacolata, per poter allontanare per sempre dai vostri piccoli cuori la tristezza, l'abbattimento interiore e lo scoraggiamento. La sola invocazione "Maria", magari con l'animo immerso nelle tenebre, nelle aridità e perfino nella disgrazia del peccato, quale eco produce nel suo Cuore che tanto ci ama! E quanto più l'anima è infelice, sprofondata nelle colpe, tanto più questo rifugio di noi poveri peccatori la circonda di amorevole e sollecita protezione. Ma non affliggetevi affatto se non sentite tale amore. Se volete amare, questo è già un segno sicuro che state amando; ma si tratta solo di un amore che procede dalla volontà». 

LOUBLANDE (FRANCIA). Maria SS. apparve a Claire Ferchaud (1896-1972) (13 anni) alcune volte. Claire vide la SS. Vergine avvolta dalla luce celeste, con un aspetto raggiante, ma anche come Madre dei dolori con il velo nero. La veggente ricevette dalla Madonna e da Gesù Cristo, oltre a numerose apparizioni, anche alcuni messaggi per i potenti di Francia. I messaggi ebbero per contenuto il Cuore di Gesù Cristo, il sacrificio della S.Messa e il futuro della Francia. 

HERENTALS (BELGIO). La Madonna apparve a Maria van Beek (1886-1948), suora francescana che il 18 novembre 1922 fu stigmatizzata. Miracolose contemplazioni e altre esperienze mistiche compensarono le sofferenze di suor Rumolda, come veniva chiamata nell'ambito dell'Ordine. Le apparve Maria notte di Natale, con il Bambino Gesù. 

MANILA (FILIPPINE). Il 21 maggio 1986 il cardinale Sin, primate della Chiesa filippina, così informava: «Durante le esercitazioni di un plotone di soldati è apparsa miracolosamente una donna bellissima con un manto azzurro come il cielo. Ha sorriso loro e ha detto: "Io sono la Regina del Paese. Non recate violenza a nessuno dei miei figli, non accetta te ordini ingiusti e repressivi, non sparate contro i vostri fratelli". Di fronte a quell'apparizione i soldati, tutti, hanno deposto le armi». 

CANVEY-ISLAND (INGHILTERRA). Secondo una notizia giunta a noi per mezzo di uno sconosciuto, la Santa Vergine Maria apparve in circostanze non note alla signora Nora Arthurs che era molto devota alla Madonna. La Madre di Dio affidò alla veggente un messaggio di amore e di pace ricordando come è grande l'amore del Signore Gesù Cristo. 

ZITEIL (SVIZZERA). Il 16 luglio Maria apparve a una ragazza diciottenne che raccoglieva la legna e le disse: «Va' e di' al popolo di Oberhalbstein che ha troppo peccato e il Signore non può sopportarlo ancora per molto. La gente deve cercare di migliorare e diventare più buona e devota, altrimenti dovrà aspettarsi la punizione di Dio: i raccolti si seccheranno e il popolo morirà! Io non posso più mediare per tale popolo corrotto la misericordia di mio Figlio». Maria le apparve anche nei due giorni seguenti esortandola a diffondere sempre più la notizia di quest'apparizione. Il governatore della regione dopo aver analizzato la cosa attentamente si convinse, quindi si appellò al popolo per le pratiche di penitenza per mezzo delle processioni. Sul luogo dove era apparsa Maria venne eretto un santuario, che tempo dopo fu affidato ai cappuccini.

MILANO. Suor Marina Pierina è conosciuta per aver ricevuto il privilegio di tante apparizioni del Santo Volto di Gesù. Legate a esse, la venerabile suora ebbe anche alcune apparizioni della Madonna. Al Santo Volto di Gesù fu particolarmente devota santa Teresa di Lisieux. 

HomeElenco generalePag.1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 910 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35  - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 4142 - 43 - 44 - 45 - 4647 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61